Skip to toolbar

Lou Di Palo

di Ashley Manaserro

Nel periodo tra il 1880 e il 1920, Savino Di Palo era fra i molti immigrati italiani che arrivarono a New York. Durante questo periodo, molti italiani hanno fatto di Little Italy una nuova casa dove aprire un’attività. Non parlavano inglese, infatti, l’Italiano riempiva le strade. Nel corso degli anni il negozio di Di palo ha subito molti cambiamenti, ma si capisce ancora adesso, dall’esterno, che si tratta di un’istituzione, un alimentari storico che ti riporta nel passato. L’attività è stata mantenuta dalla famiglia per tre generazioni di Di Palo che hanno lavorato e ampliato il negozio. Ognuno ha aggiunto la sua saggezza e il suo stile.

Di Palo è così famoso perché si è sempre occupato di chi capiva cosa fosse un piatto fatto in casa. Le persone che erano immigrate in America e i loro figli sapevano come preparare pasti fatti in casa, per questo prendevano il loro cibo da Di palo, dal momento che avevano anche frutta e verdura fresca. Di palo, prima di vendere più prodotti, si dedicava alla produzione di latticini freschi come la mozzarella, che gli Italiani amano. Oggi non è più un ritrovo solo per italo-americani, ma per ogni tipo di clientela che riesce ad apprezzare prodotti di ottima qualità.

Il caffè è un altro importante tributo sia alla cultura italiana che a quella americana. Illy caffè nasce a Trieste ed è ora in vendita da Di palo con i prodotti di tutta la sua linea, dal caffè alle capsule passando per ogni tipo di moka o macchinetta elettrica. Nel suo libro “Guide to the essential food of Italy”, Lou racconta aneddoti legati al caffè e a Illy nello specifico. La parola espresso in italiano significa “fast, for one” e viene preparato con una steam driven machine. L’uomo che ha inventato questa macchina per il caffè è Angelo Moriondo, di Milano. Quindi, anche grazie a questo italiano uno dei simboli culto dell’italianità è la tazzina del caffè e Lou Di Palo ne è consapevole.

 

 

Between the 1880 and 1920 Savino Di Palo was among a lot of Italian immigrants who came to New York. During this time period the Italians had made of Little Italy their new home where they opened some stores. They didn’t speak English and they would congregate in the streets. By the time passing Di Palo’s store changed a lot, now is considered to be an historic site that people pass by. Each one added some new wisdom and style.

 

Di Palo is very famous because it is always interested in understanding what was considered to be an homemade dish. The people who migrate to America and their families are able to make food at home, for this reason they used to go to Di Palo’s to do their shopping for fresh fruits and vegetables. Before Di Palo started selling food, the store was dedicated to selling products that were fresh, like mozzarella that the italians love. Today it is not only a meeting place for Italian-Americans, but for all types of customers who can appreciate high quality products.

 

Coffee is another important contribution to Italian culture just like American’s. Illy was born in Trieste and is now sold at Di Palo with all its line of products, from coffee to the capsules through every type of coffee maker also the electrical one. In his book “Guide to the essential food of Italy”, Lou tells anecdotes related to coffee and Illy specifically. The word espresso in Italian means “fast, for one” and is prepared with a steam driven machine. The man who invented this machine for coffee is Angelo Moriondo, from Milan. So, thanks to this Italian one of the symbol of the Italian culture is the little cup of coffee and Di Palo knows how to sell it.

Food, , ,

Spam prevention powered by Akismet